Dolori facciali

La forma più comune è senz’altro la cefalea, nelle sue varie forme, quali ad esempio l’emicrania o la cefalea vasomotoria. Spesso viene confusa con la nevralgia trigeminale, che è tutt’altra cosa. Più subdoli sono i dolori facciali atipici, in cui talora si fa ricadere la nevralgia del glosso faringeo e le anomalie dell’articolazione temporo mandibolare, che hanno però caratteristiche precise con una loro terapia. La terapia include il trattamento farmacologico, le procedure decompressive, le rizolisi a Radiofrequenza o gliceroliche ed eventualmente l’impianto di stimolatori.